Concorso ex-gasometro Brescia

Concorso di idee relativo al recupero e riuso di un ex-gasometro costruito negli anni trenta in una zona al limite tra la città di Brescia e la campagna.
Situato ai margini del previsto parco pubblico, adiacente al principale asse di collegamento al centro storico, ove prevista la metropolitana leggera, assume una valenza particolare proprio in relazione al contesto profondamente modificato in cui attualmente viene a trovarsi.
Nel rispetto della conformazione del manufatto, data la sua potenzialità architettonica dettata dal grande vuoto al suo interno, racchiuso da un’interminabile serie di doghe di acciaio: si è prevista la rigenerazione di un segno della tradizione industriale di Brescia e contemporaneamente, che le espressioni dei diversi linguaggi artistici mantenessero ognuno la propria autonomia.
Previsti tre ambienti specifici quali la Platea, i Toroidi e l’Emiciclo; al piano terreno, con più possibilità di apertura verso l’esterno, vi è la Platea, allestibile come spazio teatrale dalle grandi libertà planimetriche.
La parte sospesa, all’interno del gasometro, consiste nei Toroidi, distanziati tra loro e con accesso dalla passerella posta sul lato ovest e dagli ascensori sul lato opposto, differenziati per funzione a seconda del livello. Al primo la hall con annessi servizi di accoglienza e gestione, mentre ai piani superiori, spazi per allestimenti dotati di servizi igienici. Al secondo, terzo e quarto livello mostre d’arte o itinerari tematici museali, esposizioni in genere con attività commerciali ed al quinto bookshop e caffetteria.
Nell’interrato l’Emiciclo, anch’esso concepito come spazio espositivo.
Le scelte tecniche hanno esaurito i temi relativi alla sicurezza, all’acustica ed alla climatizzazione, oltre ad uno studio accurato dei percorsi delle relative utenze. In merito alle tecniche costruttive sono state invece previste, in corrispondenza degli angoli dell’ottagono, delle colonne con incastrate delle mensole in acciaio, portatrici delle solette in aggetto che costituiscono i vari piani. Lo schema statico della struttura consiste in un telaio principale verticale rettangolare, su cui si impostano a pettine i ripiani orizzontali.
A livello urbano, data l’apparente carenza di relazioni tra le attività insediate, la semplice introduzione di attività culturali non sarebbe di per sé in grado di stabilire un connettivo; l’indicazione progettuale consiste quindi nella previsione di un collegamento diretto che ricongiunga la quota parco con la zona dei parcheggi ad ovest di viale Kennedy. Questo collegamento potrà inoltre ricevere direttamente dalla banchina di sbarco i passeggeri di una nuova stazione della metropolitana: la Stazione Gasometro.
Anche l’Emiciclo potrà costituirsi come elemento di connessione est-ovest, essendo previsto, in corrispondenza del suo orlo superiore, un percorso anch’esso a sviluppo anulare, che dal controviale pedonale del cavalcavia Kennedy digradi verso la quota parco fino alla zona del nuovo accesso carraio dell’area del gasometro.

Concorso ex-gasometro Brescia

TIPOLOGIA INCARICO

Concorso di Idee

COMMITTENTE

Comune di Brescia

PERIODO

1996

LOCALIZZAZIONE

Brescia

Share